Notizie - Autunnale

Autunnale ma non troppo!

21 ottobre 2012 - ore 20,05
vele dalla spiaggiaSiamo appena sbarcati dalle nostre amate barche, ma i postumi che si registrano non sono certo quelli tipici di una regata autunnale; non la fatica, il freddo, la stanchezza, ma piuttosto quelli di un dopo regata primaverile e cioè qualche arrossamento marcato sul naso, o per chi è sfornito come me della naturale protezione dei capelli, di una brillante tinteggiata al cuoio capelluto. Se si pensa che lo scorso anno, di questi tempi, non si riusciva a completare una pur minima regata, fa sorpresa pensare ad oggi, dove possiamo registrare un bel due su due, cioè risultato pieno anche grazie all'intuizione di ridurre il percorso quando il vento ci stava per salutare. Insomma a dirla tutta oggi si bordeggiava in T Shirt e bikini sfoggiati da qualche signora, mentre si attendeva l'inizio della velica disfida, dedicata all'effige della Madonna della Neve di cui ricorrono in questi giorni, i festeggiamenti voluti dal popolo e dalla sentita tradizione di Torre Annunziata . Bel colpo d'occhio sul mare liscio come un biliardo, con quarantatre barche iscritte alla regata, pronte a spandersi sul velluto verde all'ammainata della lettera "Oscar" come le tante biglie numerate colpite dal pallino in una partita all'americana.
.


Tra poco ci ritroveremo tra le righe delle classifiche pubblicate su questo sito, con i tempi rilevati e le posizioni conquistate in classifica. Pronti a fare meglio già dalla prossima occasione e a non ripetere più quella stupidata fatta sull'ammainata dello spi.
Come al solito ci sarà chi ha vinto, chi un pò meno, ma solo per sfortuna! Ci sarà chi invece si è accontentato "soltanto" di partecipare per il piacere di stare al mare, in barca con gli amici, in una splendida giornata di metà Ottobre, consumando magari un frugale panino o qualche cornetto al cioccolato preso con tanto di scontrino al bar sottocasa. Di questi tempi è meglio essere ligi ai doveri e sobri nei consumi, per gli sprechi non siamo certo noi velisti i deputati a farlo. E siccome il sottinteso è in agguato sotto i sacchi delle vele, è meglio congedarsi con un arrivederci alla prossima terza prova.



Indietro