Notizie - Primaverile

Una bella giornata.

30 maggio 2011 - ore 15,27
Part. petrella 1
Finalmente una bella domenica di sole e di vento quella di ieri, giusto in tempo per salutare degnamente la conclusione di questo VI° Campionato Primaverile di VdL. Un percorso di regata adatto a queste condizioni meteo, cioè un bastone da ripetere tre volte, dove vince chi è più veloce e sbaglia di meno. La Barca Comitato con la sua squadra di Udr. sotto la sapiente regia di Fabio Donadono, dispone il campo di regata in modo rapido e puntuale come non mai, alle 11,40 fa partire la settima ed ultima prova del campionato “Trofeo Petrella” organizzato in modo inappuntabile dal C.N.Arcobaleno. Partenza regolare e il solito spettacolo delle cinquanta vele che si distribuiscono nel rombo di mare definito da due punti gialli, la boa di partenza e quella in alto, lassù controvento, come un passo di montagna da scalare prima di iniziare la discesa. (segue)



Risalita faticosa verso la boa n.1 fatta di virate, incroci e scelte di campo dove il vento sembra più intenso, poi la boa che si avvicina sempre di più fin quasi a sfiorarla ed infine come una liberazione l’esplosione trafelata dello spinnaker colorato o bianco che sia, bisogna gonfiarlo subito di vento per farlo diventare come il petto rigonfio e appariscente delle fregate durante il corteggiamento. Ma non basta solo una volta, bisogna insistere e ripetersi ancora una volta e un’altra ancora fino a cadere nell’errore, basta una cima che si incattiva, uno spi che si incaramella sullo strallo, una scotta che si sfila e il buon risultato quasi raggiunto è compromesso. Ma tutto questo è il mondo della regata velica; un miscuglio di tecnica, conoscenza, prestanza fisica, fortuna e che naturalmente crea dipendenza. Chi ha vinto? Per le classifiche si rimanda all’area download dove si possono leggere nei minimi dettagli i numeri della regata. Quello che non troverete nelle classifiche è il commento della stessa premiazione svolta in serata presso la banchina del porto di Torre annunziata e cioè presso la base nautica del circolo Arcobaleno governata con sapienza dal presidente Stefano Iovino.
In sintesi; una vera sorpresa. Sorpresa di chi non si aspettava di trovare un angolo di banchina attrezzato con tavoli e posti a sedere, angolo dedicato all’intrattenimento musicale e al tavolo della premiazione con delle eleganti ceramiche fatte a mano per i vincitori di giornata con allegati gadget. Non ultimo un nutrito buffet “prodotto in casa” con la collaborazione delle signore e dei soci dell’Arcobaleno che si sono mobilitati per il buon fine della serata. Missione sicuramente compiuta, e lo dimostra il fatto che chi poteva, si è piacevolmente trattenuto fino a tarda sera accompagnati da una discreta musica live e dall’immancabile esibizione canora dei soliti dilettanti “senza vergogna”. Insomma non resta che svolgere solo l’ultimo atto del programma cioè la premiazione finale del 2 Giugno per poter esporre compiaciuti il cartello di “Chiusura estiva”


Part. Petrella 2Petrella Spi

Indietro