Notizie - Autunnale

Regata delle Sirene LNI - Vico E.

21 novembre 2013 - ore 16,38
Levante del Golfo di Napoli.

Cari amici levantini, come è ormai di abitudine vi informo di quanto è stato deciso nell’ultima riunione del Comitato Organizzatore VdL. riunitosi martedì sera 19 cm. - sotto la cappa triste delle pessime notizie giunte dalla Sardegna tormentata dalle forti piogge. Si è discusso così della prossima regata delle Sirene, organizzata dalla sezione LNI di Vico Equense e delle sue istruzioni, che troverete a breve pubblicate nello spazio download di questo sito. Si è analizzata la richiesta pervenutaci, di cancellazione dell’iscrizione di una barca al ns. campionato, durante il corso della manifestazione, richiesta che è stata valutata e respinta. Si è confermata la data del 1 Dicembre, come ultimo recupero possibile per la regata Madonna della Neve a Torre Annunziata. (Segue)

 E’ stata inoltre valuta e approvata la data della premiazione finale che si terrà così a: Torre del Greco, presso il CNTG. Giovedì 12 Dicembre ore 19,30 e non più venerdì 13, come trapelato in un primo momento. La modifica della data si è resa necessaria dati gli impegni precedentemente assunti dalla LNI di Torre del Greco. Adesso però, prima di parlare di premiazione finale, ci resta l’obbligo di riuscire a portare a casa queste due regate, sempre che il meteo ci sia amico e finalmente concludere questa stagione velica 2013.
Si sa, di questi tempi, le risorse economiche sono quelle che sono per tutti e considerando; cena, coppe, etc. anche i gadget finali per gli armatori dovranno tenere conto di questa realtà. Alla fine ci si dovrà accontentare di “un pensierino”. A questo punto allora, proporrei, alla luce di quanto accaduto in Sardegna, di devolvere la somma destinata ai gadget, a questa ennesima tragedia che colpisce il nostro paese. Avremo in questo modo; dato un plusvalore ad un piccolo e poco significativo “pensierino” individuale, rinunciato così ad una maglietta che non si aggiungerà alle tante altre stipate nei nostri cassetti, ma sicuramente ci sentiremo un cuore più caldo nel freddo vento di dicembre. ED.



Indietro